Home » Notizie da Rovereto » Istituto Alberghiero: ottava edizione del concorso “Cocktail Fantasy”

Istituto Alberghiero: ottava edizione del concorso “Cocktail Fantasy”

Nella “Sala Ristorante F. Depero” dell’Istituto Alberghiero di Rovereto, in un ampio spazio accuratamente attrezzato, si è appena conclusa l’ottava edizione del concorso “Cocktail Fantasy”.
Otto selezionati allievi delle terze classi dei “Servizi di sala e bar” dei Centri di Formazione Professionale Alberghieri Enaip di Tione, Tesero e degli Istituti Alberghieri di Levico e di Rovereto, accompagnati dai loro docenti, hanno coinvolto professionisti del settore, nella valutazione delle loro abilità espositive e loro capacità creative.
Il tema del concorso Cocktail Fantasy era la realizzazione fantasiosa di un cocktail, alcolico e analcolico, con prodotti del territorio trentino, (locali o Km 0) oppure biologici, con la possibilità di utilizzare delle erbe aromatiche, adottando le buone pratiche dell’eco-sostenibilità.
I drink potevano quindi essere un classico, un twist di un classico con un tocco di originalità o una creazione completamente originale, ma tutti dovevano avere un’impronta decisamente green friendly.
Il concorso si è articolato in due distinte prove: la prima consisteva in un’esposizione da parte dell’allievo del suo cocktail alcolico con impronta eco, la seconda dedicata all’esecuzione di un drink fantasy analcolico, sempre ideato nel rispetto dell’ambiente.
Alla manifestazione del concorso Cocktail Fantasy – concorso che quest’anno è stato svolto a Rovereto ed è giunto all’ottava edizione – erano presenti gli ideatori, i docenti Riccardo Demori, Daniele Tamburini, Franco Delvai e Luca Cinquegrana, e alcuni rappresentanti di settore, nonché la giuria.
La giuria di esperti, suddivisa nelle sezioni di tecnica, comunicazione e gusto, rispettivamente presieduta da Giorgio Fadda, presidente IBA, da Sergio Tonidandel, formatore dell’AMIRA – dell’Associazione Italiana Maître Ristoratori, da Lika Glodian, noto imprenditore della ristorazione trentina, ha designato come cocktail vincitore il Passion Fizz. Secondo le schede di valutazione dei giudici, il Passion Fizz ha ottenuto il punteggio più alto; è piaciuto il gin analcolico dato dall’estratto di sedano e di mela verde con l’aggiunta di succo di mela biologica aromatizzato allo zenzero, la presenza del frutto della passione, non da meno l’aggiunta di una cannuccia di bambù riciclabile.
Il Passion Fizz è stato ideato, studiato e realizzato da Samuele Comper, allievo della classe 3D dell’Istituto Alberghiero di Rovereto. Il prof. Riccardo Demori, esperto del settore e docente della scuola, ha commentato a caldo e con un certo orgoglio che l’allievo è “… stato in grado di mixare con cura ingredienti moderni, salutari e profumati; … la cannuccia di bambù riciclabile altro non è che il simbolo di un comportamento consapevole e rispettoso dell’ambiente.”
La giuria ha quindi assegnato al Centro di Formazione Professionale Alberghiero Enaip di Tione il secondo e il terzo posto, rispettivamente agli allievi Salvadori Leonardo e Coffano Christian.
Ai vincitori dell’ottava edizione del Concorso Cocktail Fantasy è stato consegnato l’attestato di partecipazione, una borsa contenente uno shaker e un buono per l’acquisto di attrezzatura professionale da bar, un libro di consigli e di ricette di un noto esperto di bar e cocktail.
Il dirigente scolastico dell’Alberghiero di Rovereto, dott. Andrea Schelfi, presente alla performance degli studenti e apprezzando gli esiti dell’evento, ha commentato: “questo tipo di concorso è attuale ed è l’espressione di un alto livello qualitativo di formazione. È qui che l’impegno, la perseveranza e la tenacia vengono premiati.”
A conclusione della manifestazione non sono mancati i ringraziamenti finali: un grazie particolare va agli sponsor, e precisamente all’OMKAFFE di Arco, alla Bottega del Moleta di Arco, al Four Stars di Riva del Garda e all’Ingross di Rendena.